I miei libri
Libri pdf
http://www.frasicelebri.it/argomento/poesia/
http://www.frasicelebri.it/citazioni-e-aforismi/frasi/amore/
Italian English French German Portuguese Russian Spanish Turkish



Libri pdf
Home ROMA Il ritorno di un romanista a Roma

Il ritorno di un romanista a Roma


Share


Coppa Italia 2006




Coppa Italia 2007



Supercoppa italiana 2007



Quando il 1 Settembre 2009 Spalletti rassegnava le dimissioni e con la società c'era la separazione consensuale, dopo quattro anni e mezzo, io non ero stato affatto d'accordo con la società. Sapevo che Roma aveva perso un romanista, prima che un allenatore.

Si diceva che Milan e Juve l'avrebbero voluto ma egli affermò che non avrebbe allenato, in quel momento, in Italia e si ritirò in Russia (dove ha vinto).

Nel cuore ha sempre portato Roma e la Roma.

Quando lo hanno intervistato ha sempre parlato della magia di quegli anni (chi scrive lo capisce bene!).

Sapevo che con Spalletti aveva vinto, avevamo sfiorato altre vittorie ma soprattutto avevamo finalmente lottato sul campo per dare una dignità, anche se solo nel calcio, ad una città millenaria e di straordinaria bellezza che ogni giorno è preda di giochi di potere e offesa da ignoranza e volgarità.

La Roma di Spalletti, allora, era diventata "il" gioco. Un calcio sperimentale, un calcio sudato, un calcio da amare.

E i Romani, che così difficilmente amano e si fanno amare, hanno amato e si sono fatti amare.

Poi quella separazione. Una società che si stava già trasformando di nuovo. Una piazza che, in parte, cambiava umore.




Oggi, dopo l'esperienza comunque positiva di alcuni anni di Garcia, torna un romanista, a Roma.

Ci sarà bel calcio da vedere!