I miei libri
Libri pdf
http://www.frasicelebri.it/argomento/poesia/
http://www.frasicelebri.it/citazioni-e-aforismi/frasi/amore/
Italian English French German Portuguese Russian Spanish Turkish



Libri pdf
Home POLITICA Blog politico L'Italia è un Paese di poveri

L'Italia è un Paese di poveri


Share

I dati statistici dell'Istat fotografano la condizione del nostro Paese da tanti anni e ci danno argomenti di discussione e commento della situazione attuale, man mano che essa si svolge.

 

L'ultimo rapporto (Ott. 2013) parla dell'incidenza di povertà relativa in Italia tra il 2009 e il 2012.

In questi anni si è passati, nel Mezzogiorno ad esempio, dal 22,7% di povertà relativa al 26, 2 con un aumento di quasi quattro punti percentuali.

Sempre nel Mezzogiorno e sempre in questi anni, ma per quanto riguarda le persone in condizione di povertà assoluta, si è passati dal 7,7 al 9,8%.

Oggi, dunque,al Sud, 10 persone su 100 sono assolutamente povere. Non hanno di che sostenersi.

Al centro va leggermente meglio, ma anche perché le condizioni di partenza erano diverse, ma la non politica di questi anni, la crisi economica, la perdita di competitività internazionale e l'assalto e l'emergere di altri Paesi ha prodotto anche in queste regioni i suoi problemi.

Povetà relativa, dal 5,9 del 2009 al 7,1 del 2012.

Povertà assoluta, dal 3,6 al 5,5.

Il Nord ha i dati migliori tra i peggiori.

Dal 4,9% di povertà relativa del 2009 si è passati al 6,2% del 2012.

Dal 3,6% di povertà assoluta nel 2009 si è, nel 2012, al 5,5.


I dati dell'Italia riassumono questa serie di sconfitte.

Povertà relativa in Italia nel 2009 - 10,8

Povertà relativa in Italia nel 2012- 12,7

Povertà assoluta in Italia nel 2009 - 4,7

Povertà assoluta in Italia nel 2012 - 6,8


In totale, tra povertà relativa e assoluta, la fascia di popolazione in condizioni economiche non buone nel 2009 era al 15,5.

Nel 2012 è arrivata ad essere del 19,5.

 

Mentre, in modo stucchevole, insensato e violento, quella che va sotto il nome di politica ma che non ho capacità di sostantivare langue, predica, sbuffa, intorta i soliti teatrini da show televisivo e dopo i poco affidabili talk lascia più dubbi che prima, l'Italia soffre e soffre parecchio.


Come è sempre valida la lezione di chi cercava, anche con una risata amara, di insegnare agli uomini i trucchi del potere dai quali liberarsi.

NERONE - PETROLINI