I miei libri
Libri pdf
http://www.frasicelebri.it/argomento/poesia/
http://www.frasicelebri.it/citazioni-e-aforismi/frasi/amore/
Italian English French German Portuguese Russian Spanish Turkish



Libri pdf
Home MONDO L'Italia e l'immigrazione clandestina

L'Italia e l'immigrazione clandestina


Share

Se il nostro secolo è vile, ipocrita e ignorante, l'Italia è la migliore rappresentante di questa decadenza morale e culturale del mondo in cui viviamo.

Sì, perché se pensiamo a quello che è successo in pieno Mediterraneo, alla tragedia di persone, fratelli, che scappano dalle dittature, dalla guerra, dalla fame, notiamo come e quanto una buona parte sia valida e sia subito pronta a cianciare, chiacchierare, commentare, battersi il petto e strapparsi le vesti. Dell'Italia politica, io dico. Ché se consideriamo il cuore dei Lampedusani, esausti dal dovere reggere da soli un peso così grande ma pure sempre destando la propria umanità, se consideriamo la Caritas, la Croce Rossa, le tante associazioni cattoliche e laiche, nazionali e internazionali e i tanti ragazzi che vi lavorano o vi impiegano volontariamente il proprio tempo, capiamo che questa Italia e questo popolo hanno semi di speranza.

Quei poveri fratelli, somali, eritrei e siriani soprattutto, abbiano pace.

Pagano 1.000 euro a viaggio e per un viaggio di 514 persone (111 morti e tanti altri dispersi, alcuni salvi) fa il totale di 514.000 Euro ogni viaggio.

 

514.000 EURO OGNI VIAGGIO!

 

Chi intasca questi soldi? Pare che la politica e i mezzi di comunicazione italiana abbiano scoperto che questi soldi vadano nelle tasche della mafia (africana e italiana).

 

Ma perché non passano dalla Spagna? Perché la Spagna, pensate un po', controlla il proprio tratto di Mediterraneo. Controllano!

Allora l'Italia!

E l'Italia è degna di controllare, di gestire, di salvaguardare i propri confini e al tempo stesso accogliere, meccanizzare i viaggi in Europa, sa trasbordare gli amici-fratelli africani da una sponda all'altra?

Si chiede troppo?